Gustav Mahler – Noseda – recensito da Lp magazin

LP MAGAZIN recensisce:

Gustav Mahler
Sinfonia n. 2 “resurrezione”
Orchestra e coro Teatro Regio Torino
Anna Maria Chiuri, Regula Mühlemann
Direttore d’orchestra: Gianandrea Noseda

SCARICA L’ARTICOLO ORIGINALE

vinile-gianandrea-noseda-gustav-mahler

“Chiaramente adesso dovrei descrivere quanto il disco e il concerto live siano simili, cosa che, tra gli audiofili, si tende spesso a rendere miticamente esagerata. Ma non posso farlo. Nessuno può farlo. Adesso voglio motivare la mia affermazione:
1. Tempo: le registrazioni hanno avuto luogo il 24 ottobre 2015. Non è molto importante il fatto che in questo caso, per problemi di accordatura, sia trascorso molto tempo, ovvero più di un anno, prima che il disco fosse pronto, ma non è possibile fare dei confronti di suoni solo grazie ai ricordi, non sarebbe un confronto affidabile. Anche tramite la versione digitale, che era possibile scaricare poco dopo il concerto, non avrei potuto affermare con piena sicurezza quanto la registrazione fosse autentica, soprattutto per via della prospettiva.
2. Prospettiva: le registrazioni sono state eseguite con il tipico schieramento di Fonè: due coppie di microfoni Neumann posizionati una coppia di seguito all’altra. Oltre a questi sono stati posizionati due microfoni laterali, tutti del bel mezzo dell’orchestra. […] L’acustica della sala era buona, il riverbero era a tratti troppo lungo, cosa che ha portato a delle imprecisioni nel mezzo. La registrazione quindi non può essere come il concerto dal vivo.
[..]Ciò che posso affermare riguardo questa registrazione è che fa rivivere il fascino di questa grande opera di Gustav Mahler, soprattutto il filo di suspense che Gianandrea Noseda riesce a trasmettere durante tutta l’opera. E questo è riuscito meglio nella registrazione che durante il concerto: a parer mio, c’era un punto tra il primo e il secondo movimento, in cui si è visto dalla concentrazione dell’orchestra e dalla tensione del direttore d’orchestra, che lui voleva continuare a tutti i costi per rimanere al passo con lo scorrere degli eventi.
[…]La qualità della registrazione live, che da Fonè avviene tramite una macchina Ampex, gode come sempre, di ottima fama. Si può così affermare che ci si è avvicinati di molto all’irrAggiungibile traguardo del “è come dal vivo” [LP MAGAZIN]

 

0 Comments